Il derby del “Mancuso” senza vincitori: cronaca e tabellino di Paceco-Mazara

354

Al “ Mancuso” di Paceco la Polisportiva Paceco ed il Mazara, nella gara valevole per la quinta giornata di ritorno del girone A di Eccellenza, si dividono la posta in palio. Il big match termina, infatti, con il risultato di 1 a 1. Ad andare in vantaggio al 73’ sono gli ospiti con Di Simone, abilmente servito in area da Rosella. La risposta dei padroni di casa è tempestiva: al 77’ capitan Parisi pennella un assist per il bomber Testa che con un’incornata mette alle spalle di Iacono, siglando la sua sedicesima rete in questa stagione. Da segnalare che prima delle due marcature, la gara era stata alquanto equilibrata, con poche azioni da segnalare da una parte e dall’altra. Una gara giocata maggiormente a centrocampo che ha visto le due formazioni annullarsi a vicenda. La posta in palio era importante per entrambe le compagini. Alla fine il pari è il risultato più giusto per quello che si è visto sul rettangolo di gioco. La cronaca. Al 1’ pericoloso il Mazara con Rosella che dalla sinistra apparecchia in area per Di Simone che da due passi indirizza in porta, ma Mistretta non sbaglia. Al 18’ ancora gli ospiti in avanti con Di Simone che entra in area, ma Agate interviene sul pallone ed il calciatore avversario reclama per il presunto rigore non concesso. Al 25’ Parisi dalla distanza calcia in porta, ma Iacono afferra la sfera senza problemi. Al 35’ ancora i locali con una punizione dal limite di Bognanni, la sfera s’infrange sulla barriera, sulla respinta Terranova che, con un diagonale rasoterra, fa la barba al palo. Allo scadere dei primi 45’ è ancora Bognanni, su punizione,a calciare in porta, ma senza impensierire più di tanto Iacono. Nella ripresa le due reti. Da segnalare che all’80’ il Paceco rimane in dieci per l’espulsione diretta di Agate. Passano pochi minuti, corre 87esimo con esattezza, e Testa ha una chiara occasione per portare in vantaggio la propria squadra. Il bomber marsalese s’invola in area, si libera di due difensori avversari e si accentra per il tiro, ma sulla traiettoria si trova un giocatore canarino che spazza via. Il direttore di gara concede 5 minuti di recupero, ma il risultato non cambia.[su_spacer]

Il Tabellino:[su_spacer]

Pol. Paceco 1976 – Mazara 1-1[su_spacer]

Pol. Paceco 1976: Mistretta, Russo, Fricano, Di Donato, Agate, Bognanni, Parisi, Scarpitta ( 74’ Marino), Di Tusa ( 82’ Tuccio), Terranova, Testa. A disposizione: Ippolito, D’Amico, Poma, Sammartano, Catalano. All. Mazzara[su_spacer]

Mazara: Iacono, Genesio, Terzo, Comegna, Fontana, Gallina, Compagno, Arnone, Erbini ( 82’ Gambino), Rosella, Di Simone. A disposizione: Ilario, Pergolizzi, Giuliano, Licari, Giacalone, Bono. All. Napoli[su_spacer]

Arbitro: Calzavara di Varese[su_spacer]

Assistenti: Lambiase e Gargano di Palermo[su_spacer]

Reti: 73’ Di Simone, 77’ Testa[su_spacer]

Note: Espulso Agate ( rosso diretto) all’80’. Ammoniti: Genesio ( 34’) e Compagno ( 37’) per il Mazara; Russo ( 32’) per il Paceco. Angoli 5 a 3 per il Mazara. Recupero: 0’ Pt; 5’ St.[su_spacer]

Foto: Giacomo Rodriquenz

 

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here