Enduro, a Custonaci la seconda prova del campionato italiano under 23/Senior

363

20160424_110034

Aria delle grandi occasioni, oggi, a Custonaci dove si è svolta la seconda tappa del Campionato Italiano Enduro Under 23/Senior. La gara, organizzata dal Custonaci Enduro Club, ha proposto due prove speciali, una in località “Forgia” e l’altra sul versante della vallata che guarda Castelluzzo.

Nello specifico, si è trattato di un “cross test”, caratterizzato da un terreno piuttosto duro, per una lunghezza di circa 4 chilometri, seguito da un “enduro test” realizzato sul letto in secca del torrente “Biro”, con fondo ghiaioso, entrambi ripetuti per tre volte.

Dopo essersi lasciata alle spalle il freddo, la pioggia e il fango che avevano caratterizzato la prima prova del Campionato, andata in scena lo scorso 28 febbraio a Chieve, la carovana dell’Enduro ha potuto assaporare le suggestioni di questo angolo della Sicilia occidentale in una giornata caratterizzata da un intenso vento di maestrale con il sole a tratti nascosto dalle nuvole.

Alle prove – oltre ad un buon numero di appassionati – ha assistito anche il pluricampione mondiale Mario Rinaldi che, nelle settimane scorse, aveva ispezionato i percorsi di gara in veste di responsabile delegato dalla Federazione Motociclistica Italiana.

Venti le squadre iscritte, tra moto club e team indipendenti, e 200 gli atleti al via, stamattina alle 8, dal centro storico di Custonaci, la cittadina nota per il suo polo marmifero – il secondo d’Italia – e per il magnifico santuario dedicato alla Madonna, risalente al 1500.

Le prove si sono svolte senza intoppi e la premiazione si è svolta, a partire dalle 15, al parco “Cerriolo” dove sono stati allestiti il paddock, la segreteria organizzativa, l’area hospitality, il centro classifiche, l’area ristoro e quella per il training, oltre ad un presidio medico avanzato e ad un’isola ecologica.

Sul podio della classifica assoluta di giornata sono saliti Nicolas Pellegrinelli seguito da Mirko Gritti e Niccolò Scarpelli. Nell’Under 23 successi di Matteo Pavoni (E1 2T Cadetti), Riccardo Crippa (E1 2T Junior), Matteo Rossi (E1 4T Junior), Nicolas Pellegrinelli (E2 Junior), Nicolò Bruschi (E3 Junior), mentre tra i Senior hanno prevalso, nelle rispettive categorie, Simone Zaffaroni (E1 2T Senior), Guido Conforti (E1 4T Senior), Roberto Rota (E2 Senior) e Mirko Gritti (E3 Senior).

In gara anche le donne: nella categoria Lady successo di Cristina Marrocco davanti a Paola Riverditi e Anna Sappino. Tra i 50 Codice ha prevalso sugli avversari Giovanni Bonazzi, tra gli Elite premiato Nicolò Mori.

Nella classifica a squadre dei motoclub, tra gli Under 23, primato del Graffignano davanti a mc Pavia e a mc Parini. Tra i Senior al primo posto il mc Trial David Fornaroli seguito da mc Graffignano ed mc Varzi.

Nella classifica a squadre dei team indipendenti successo del Diligenti Racing davanti al Sissi Racing e al Team Osellini tra gli Under 23. I tre team si sono posizionati nello stesso ordine anche nella classifica delle categorie Senior.

Per il “Fiat Professional Six Days Enduro 2016” sono stati premiati Matteo Cavallo tra gli Under 23 e Diego Nicoletti tra i Senior.

Alla premiazione hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Custonaci, Giuseppe Bica, il presidente del Custonaci Enduro Club, Alfredo Castiglione, il presidente del Comitato regionale per la Sicilia della FMI, Francesco Mezzasalma. “Una prova allestita in maniera eccellente – ha commentato quest’ultimo – che conferma le capacità organizzative del Custonaci Enduro Club, che già avevamo avuto modo di apprezzare in occasione di alcune gare a carattere regionale”.

“Una bellissima giornata di sport – ha sottolineato il sindaco Bica complimentandosi con gli organizzatori – che abbiamo ospitato e supportato con grande piacere. Anche questo è un modo per far conoscere il nostro territorio. Speriamo di rivedervi presto – ha concluso rivolgendosi agli atleti e ai loro accompagnatori – a Custonaci. Grazie a tutti coloro che si sono impegnati per la buona riuscita della manifestazione”.

Presenti anche i rappresentanti di diversi moto club della Sicilia, da oltre Stretto come la nutrita rappresentanza del moto club “La Marca Trevigiana”, e dalla Tunisia, coinvolti nella macchina organizzativa, per un totale di circa 150 persone.

Il Campionato Italiano di Enduro Under 23/Senior si svolge su cinque prove, le prossime sono previste il 15 maggio ad Anghiari (AR), il 10 luglio a Vesime (AT) e il 4 settembre a Comunanza (AP).

SHARE