Conclusa la XIX rievocazione storica Trapani-Monte Erice

484

L’equipaggio De Simone-Lombardo su Lancia Ardea del 1952 ha vinto la XIX edizione della Rievocazione storica Trapani-Monte Erice, manifestazione sportiva che s’è tenuta lo scorso weekend nella provincia di Trapani. Organizzata dal Club Auto e Moto d’Epoca «Francesco Sartarelli» col patrocinio del Comune di Trapani e iscritta al Calendario Nazionale ASI come manifestazione di regolarità non competitiva con strumentazione classica, ha visto impegnati 83 equipaggi in sette prove in cui i piloti hanno dovuto rispettare dei tempi già prefissati. Le prove si sono svolte fra Trapani, Salemi, Gibellina, Valderice ed Erice.  La manifestazione ha visto i concorrenti impegnati, nella giornata di sabato, in un percorso turistico-culturale alla scoperta di alcuni luoghi della provincia. Il concentramento dei partecipanti è avvenuto la mattina a piazza Vittorio Veneto, a Trapani. Attorno alle 10 la carovana ha preso il via per raggiungere Salemi dove sono state effettuate delle visite al Museo Archeologico, a quello Civico e alla Chiesa Madre. Dopo la prova di Gibellina, le vetture si sono dirette a Calatafimi con passaggio all’interno del centro abitato per poi tornare a Trapani. La sera come d’altronde lo scorso anno, s’è tenuto un Concorso di Eleganza denominato “Auto d’Epoca in Passerella” – di cui si allegano foto – riservato alle vetture di notevole importanza, che le ha viste sfilare per le vie del Centro storico. Tanti i curiosi e gli appassionati che hanno assistito al momento della premiazione, avvenuta nello spazio antistante a Palazzo Cavarretta, in cui peraltro s’è tenuta una mostra di auto d’epoca. La domenica, come ormai da molto tempo, è stata dedicata alla rievocazione vera e propria del percorso storico della gara di velocità che si svolse negli anni ’50. Le vetture hanno preso il via dalla Piazza Scarlatti per poi giungere ad Erice Vetta. Una competizione con classifica che, però, non è basata sulla velocità ma sull’abilità dei piloti nel rispettare con estrema precisione, al centesimo di secondo, i tempi prestabiliti.

«Anche quest’anno siamo più che soddisfatti della riuscita della manifestazione che sta crescendo – commenta Salvatore Mustazza, presidente del Club “Francesco Sartarelli” -. Ringraziamo per questo anche la collaborazione dell’amministrazione comunale di Trapani che ha sposato l’evento. Siamo stati inoltre onorati della presenza del delegato Asi, dott. Mario Sandrolini Cortesi che riveste l’incarico di vicepresidente nazionale manifestazioni auto. Appuntamento al prossimo anno».

Di seguito i primi tre classificati assoluti e i vincitori di categoria. Gli altri classificati li trovate in allegato nelle classifiche realizzate dai Cronometristi «G. Sardo» di Trapani.

ASSOLUTI: al primo posto M. De Simone e P. Lombardo del Club Panormus su Lancia Ardea del 1952. Secondi A. Catalano e A. Vario del Club “Sartarelli” su Fiat 1100 103 del 1954. Sul gradino più basso del podio A. Pirri e A. L. Ciatti su Lancia Fulvia Coupè Rallye del 1969;

CLASSIC: M. De Simone e P. Lombardo del Club Panormus su Lancia Ardea del 1952;

POST CLASSIC: A. Pirri e A. L. Ciatti su Lancia Fulvia Coupè Rallye del 1969;

VINTAGE: G. Di Giovanni e E. Bagarella su Fiat 503 Spider del 1927;

POST VINTAGE: C. Cucuzza e E. Giambruni su Lancia Artena Baldo del 1934;

MODERN: U. Gentiluomo e A. Lanfranchi su Alfa Romeo Gt Junior del 1971.

Questi invece i vincitori del premio “Auto d’Epoca in Passerella”:

CATEGORIA SPIDER: Girolamo Di Giovanni su Fiat 503 spider del 1927;

CATEGORIA BERLINA: Corrado Cocuzza su Lancia Artena Balbo del 1934;

CATEGORIA UTILITARIE: Pietro Passalacqua su Fiat 508 Balilla 1934;

CATEGORIA BARCHETTE E CORSA: Pietro Ginevra su Lancia Fulvia HF 1600 del 1969;

CATEGORIA COUPÈ: Mario Romeo su Iso Rivolta IR 300 del 1964;

CATEGORIA AUTO IN PASSERELLA: Giuseppe Pollina senior e junior su MG-B del 1965.