Un buon Trapani si arrende alla Fiorentina: finisce 2 a 1 l’amichevole di lusso

649

Seconda amichevole per il Trapani di Serse Cosmi, che oggi pomeriggio a Moena ha affrontato lo Fiorentina. Finisce 2-1 per la Viola, In campo si vede un buon Trapani, che gioca ben organizzato, esprime un buon amalgama tra vecchi e nuovi giocatori, soffre il necessario, affrontando una squadra dal tasso tecnico notevole, e si propone in fase offensiva con spunti interessntii. Nel primo tempo la squadra di Serse Cosmi si rende subito pericolosa, prima con una punizione di Scozzarella, al 7’, deviata in angolo dalla barriera, poi con un sinistro di Ferretti dal limite dell’area che finisce alto ed ancora con Ferretti, al 14’, che coglie un assist di Canotto, tira in porta di prima intenzione, ma colpisce il palo. Il vantaggio granata arriva al 39’ su calcio di punizione di Barillà. Pareggio viola dopo appena due minuti su calcio di rigore concesso dal direttore di gara e trasformato da Rossi. Nel secondo tempo la Fiorentina raddoppia al 6’ con Zarate. Il Trapani lascia comunque pochi spazi e sfiora il pareggio al 16’ della ripresa con un palo colpito da Piciollo.[su_spacer]

IL TABELLINO[su_spacer]

FIORENTINA (primo tempo): Lezzerini, Tomovic, Bagadur, Schetino, Astori, Alonso, Zarate, Borja Valero, Rossi, Ilicic, Hagi.[su_spacer]

FIORENTINA (secondo tempo): Lezzerini, Tomovic (22’st Diks), Bagadur (34’st Mancini), Gonzalo Rodriguez, Alonso (22’st Gilberto), Borja Valero (17’st Zanon), Vecino, Ilicic (22’st Baez), Hagi (17’st Diakhate), Rossi, Zarate. A disposizione: Satalino, Mancini, Babacar, Makarov. All. Paulo Sousa[su_spacer]

TRAPANI  (primo tempo): Guerrieri, Fazio, Pagliarulo, Legittimo, Canotto, Scozzarella, Barillà, Nizzetto, Rizzato, Coronado, Ferretti.[su_spacer]

TRAPANI (secondo tempo): Farelli, Fazio (17’st Balasa), Kresic, Legittimo, Carissoni, Scozzarella (17’st Ciaramitaro), Fornito, Nizzetto, Crecco, Coronado (7’st Piciollo), Montalto. A disposizione: Daì, Tumminelli, Aloi, Raffaello, Loliva. All. Serse Cosmi[su_spacer]

‪ARBITRO: Chiffi; Assistenti: Bindoni e Bellutti RETI: Barillá 39′, Rossi (r) 41′, Zarate 6’st[su_spacer]

LE DICHIARAZIONI DI MISTER COSMI[su_spacer]

Esprimere giudizi sulle squadre in questi momenti della preparazione rischia di dare spazio ad una risposta banalissima – ha detto mister Serse Cosmi nella conferenza stampa post gara -. La Fiorentina non è certo una squadra in cerca di una nuova identità. Ho visto una squadra che ho ammirato nello scorso campionato, che ha una grande propensione al gioco, una squadra che ti impone un tasso tecnico elevato. Per noi è stato importante giocare con una squadra come questa, perché ci ha fatto soffrire e capire tante cose e questo ti fa crescere.[su_spacer]

Come riparte il Trapani dopo avere sfiorato nello scorso campionato la serie A?[su_spacer]

C’è il rischio di avere paura di non ripetersi. Questo è un limite enorme per chi fa questo lavoro, che sia l’allenatore o i giocatori. La sfida è ripetersi nell’essere protagonisti. Qualcuno è andato via, perché magari si è spaventato. Tutto sommato, meglio così. Voglio dei giocatori, soprattutto quelli che sono rimasti dello scorso anno, che abbiano lo stesso entusiasmo, la stessa consapevolezza, non bisogna mai perdere quello che poi è fondamentale nel nostro mestiere, l’entusiasmo, la voglia di superarsi. Quando all’inizio della scorsa stagione ho detto ai miei giocatori che volevo tornare in serie A ed ho detto loro o mi ci portate voi o vediamo loro hanno capito la mia provocazione e piano piano ci siamo andati vicini. Quest’anno non ripartiamo da zero, ma non bisogna nel contempo ripartire da troppe certezze. Bisogna capire perché abbiamo fatto quei risultati e mostrato una espressione di gioco.[su_spacer]

Foto: Trapani Calcio

SHARE