Prima categoria, Altofonte bestia nera del Fulgatore.

224

Il Fulgatore non perdeva dalla partita di andata proprio con l’Altofonte, allora finì 2 – 0,  oggi il risultato cambia 0 – 1, ma l’epilogo rimane invariato.

Partita ben impostata dagli ospiti, che malgrado le pochissime occasioni avute, hanno capitalizzato al meglio, il gol della vittoria è stato realizzato nel primo tempo, rete nata dagli sviluppi di calcio di punizione laterale, complice uno strano rimbalzo, il pallone rimane vagante in area piccola e trova la deviazione decisiva in spaccata del calciatore Altofontino Gaglio.

Il Fulgatore, fresco di festeggiamenti per il ritorno in campo del capitano Calamia, (a cui il caloroso pubblico di casa ha dedicato anche uno striscione con scritto: “Tanti anni d’amore, capitano di un’era, CALAMIA unica bandiera…”) si era approcciato molto bene alla partita, ad inizio gara due volte pericoloso su calcio di punizione dal limite, una con Alberto Cirrone ed una con Baldo Baiata, che ha trovato l’ottima risposta del portiere avversario. Più volte i padroni di casa hanno reclamato per dei calci di rigore, ma l’arbitro ha lasciato correre.

Nel secondo tempo, ancora su punizione, è Iovino a sfiorare il pareggio, ma palla che termina di poco alta sopra la traversa, più avanti l’occasione più ghiotta l’avrà Tranchida, che successivamente ad una rimessa laterale, scagliata potente in area di rigore da Cirrone, si ritrova la palla sul destro, ma non riesce a trovare la porta.

Non è stato il Fulgatore che abbiamo ammirato negli ultimi periodi, ma le assenze e un avversario davvero ben organizzato hanno contribuito alla seconda sconfitta stagionale. Altofonte allunga in classifica e si piazza ancora più saldamente al secondo posto, mentre la capolista Nuova sportiva del Golfo, stravince con tennistico 7 – 0 rifilato al Libertas Marsala.

La classica delle prime tre:

NUOVA SPORTIVA: 49

ALTOFONTE: 48

FULGATORE: 43

 

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here