Prima categoria, Il Fulgatore non si ferma più, battuto 3-1 il Real Unione. Minaudo: “Inutile nascondersi, vogliamo il primo posto”

2378

Il 2017 inizia nei migliori dei modi per il Fulgatore, che continua la sua serie di risultati positivi e tiene stretto (-2) il distacco dalla capolista Nuova Sportiva del Golfo.
Nel recupero della 14ª giornata del campionato di prima categoria, la squadra di mr. Grammatico s’impone 1 –3 in casa del Real Unione, dando ancora una volta prova di grande crescita e maturità calcistica.
La partita si sblocca a favore degli ospiti al 35’ del primo tempo grazie al gol del “rinato” Di Bono, che risolve una mischia in area di rigore e deposita in rete, dimostrandosi ancora una volta protagonista, dopo il ritorno al calcio giocato. Le cose però non si mettono bene, al minuto 75 il Real Unione trova il pari grazie ad una disattenzione rocambolesca, con palla che viene ribattuta a rete di testa.
La reazione dei biancoblu non si fa attendere, e appena cinque minuti dopo, punizione dalla trequarti calciata da Cirrone, perfettamente pennellata al centro dell’area di rigore, stop di petto e girata superba del capitano del Fulgatore Davide Minaudo, che trova così vantaggio e seconda rete in campionato con annessa esultanza “alla Bonucci” sotto la tribuna.
Le emozioni non finiscono qui, perché al 85’ l’arbitro fischia un calcio di rigore dubbio al Real Unione, recriminando un fallo di mano in area proprio dell’autore del gol Minaudo, ma con una grande prodezza, il portiere del Fulgatore Navetta riesce a parare, salvando così il risultato.
C’è ancora tempo per doppi festeggiamenti, infatti, al 90° arriva il tanto atteso gol del bomberino Alessio Iovino, complice il portiere che non riesce a trattenere la conclusione di Stabile, confezionando per Iovino il suo personale regalo di compleanno, 1- 3 e 18 anni festeggiati alla grande.


Al termine del match il capitano Davide Minaudo ha così commentato: «Nonostante il vantaggio del primo tempo, abbiamo sciupato 3-4 palle gol clamorose che ci hanno complicato la partita, dopo il loro pareggio siamo stati bravissimi a reagire e imporre il nostro gioco». – Continua ancora Minaudo – «mi dispiace per aver causato il rigore, che a mio giudizio era completamente inesistente, giacché è stato lo stesso attaccante a colpire la palla con la mano, ma in conclusione sono contento per la vittoria, eravamo consapevoli di essere più forti di loro e lo abbiamo dimostrato, soprattutto adesso non possiamo più nasconderci, il nostro obiettivo è il primo posto!»
Parole da capitano e trascinatore quelle di Minaudo, che evidenzia quello che di fatto sta dimostrando questo Fulgatore, adesso sono ben sei le vittorie consecutive, e soprattutto fino ad adesso il fattore campo su questa squadra non ha mai influito, visto che sia in casa sia in trasferta hanno mantenuto altissimo valore e concertazione.
L’appuntamento è domenica prossima con la sfida al Polisportivo di Fulgatore contro il Città di Giuliana, e ovviamente con Alessio Iovino che porterà pizze e dolcini per la gioia di tutti i suoi compagni . (per Alessio tanti auguri da tutta la sua squadra e dalla redazione sportiva di Tvio).

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here