Seconda Categoria, Valderice espugna Mazara, doppietta di Corso: “ Questa squadra è la mia casa”.

2088

Parte ufficialmente la corsa alla vetta per il Valderice Calcio, termina 1 – 2 la sfida con il Mazarese, una bellissima partita vinta in rimonta per i neroverdi, che si piazzano così al secondo posto della classifica in compagnia del San Giorgio Piana, tra l’altro prossimo avversario dei Valdericini, ed a sole quattro lunghezze dal Gibellina, che con quattordici punti, ma una partita in più guida la classifica di seconda categoria.
Era partito male il Valderice, dopo quindici minuti del primo tempo sono i padroni di casa del Mazarese a sbloccare la partita, complice uno svarione difensivo, e Marino di testa riesce a segnare. Svantaggio che da la carica agli ospiti, che in poco più di venti minuti ribaltano la situazione e si portano sul 1-2 già al minuto trentasette.
Il protagonista del match è stato indubbiamente Giovanni Corso, reti molto simili quelli messi a segno dal giovane trapanese classe 92’, il primo gol arriva da un’imbucata sulla sinistra, Roberto Trapani lo pesca libero e smarcato in area, Corso di punta riesce a scavalcare con un morbido pallonetto il portiere, il secondo è una grande giocata di Rondello, che prima si libera con un pregevole sombrero del marcatore, poi quasi senza guardare intuisce che Giovanni sia li, sempre pronto allo scatto sulla sinistra, lo lancia a rete e Corso non sbaglia.
In dieci minuti la gara è ribaltata, Corso con la sua doppietta regala i tre punti alla sua squadra: «ero partito come ala destra, dopo il gol subito mister Castiglione mi ha ordinato di spostarmi sulla sinistra –ammette Corso-, dopo cinque minuti ho siglato il pareggio e subito dopo il vantaggio, d’altronde mi conosce da quando ero uno juniores, sono convinto che non sia un caso che mi abbia cambiato di fascia, ed io sono sempre disponibile a qualsiasi direttiva, amo così tanto questa società che giocherei in qualsiasi ruolo ( ed anche i compagni confermano che lo fa davvero!).

La vittoria è stata parecchio sofferta, – puntualizza Corso – Giovanni Vulpetti, il nostro portiere, è stato strepitoso sul finale, senza i suoi “miracoli” non sarei qui a festeggiare la vittoria. Siamo un gruppo fantastico, giochiamo a calcio in un clima assolutamente familiare, siamo tutti amici e sappiamo divertirci, è questa la nostra forza».
Il prossimo impegno del Valderice, come già detto, sarà la sfida tra le seconde in classifica, con i palermitani del San Giorgio Piana: «entrambe le squadre sono in ottima forma, e dunque i presupposti per assistere a una bella partita ci sono tutti, – dichiara Corso – la sfida è delicata, la classifica è ancora molto corta e il campionato abbastanza lungo e combattuto, andiamo avanti partita dopo partita, non dobbiamo accontentarci perché possiamo ottenere belle soddisfazioni da questa stagione».L’altra importante sfida della settima giornata sarà quella tra la prima della classe Gibellina e il fanalino di coda Juvenilia, siamo sicuri che i tifosi del Valderice saranno ben felici se “i cugini trapanesi” riuscissero a strappare via qualche punto ai diretti rivali.
«Quando deciderò di smettere col calcio lo farò a Valderice, è casa mia!» è questa l’ultima frase della nostra intervista con Giovanni Corso, tanto cuore, tanto senso di appartenenza per questo ragazzo, che gioca a Valderice da sempre, tre stagioni consecutive con la nuova società e giovanili trascorse nel vecchio Valderice in Eccellenza, sei gol lo scorso anno e già tre in altrettante gare giocate quest’anno, dato che per problemi lavorativi non sempre è potuto scendere in campo, il calcio minore è anche questo, ragazzi che spesso sacrificano il loro tempo libero per seguire le loro passioni, solo chi ama questo sport può comprendere, Giovanni è solo uno dei tanti esempi.

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here