Dattilo, Carioto:” Il Nissa cercava il pareggio, ma noi abbiamo portato a casa i 3 punti

368

Nel calcio non c’è medicina migliore che la vittoria, lo sa bene il Dattilo Noir che torna a vincere e lo fa con una prestazione superba, superando 3-1 lo Sport Club Nissa.

E’ stata una partita difficile quella con il Nissa, reduce da due vittorie consecutive, tutto il contrario del Dattilo, sconfitto nel sentitissimo derby con il Paceco e dal Terranova Gela nell’ultimo turno. Alla squadra serviva vincere per ritrovare l’entusiasmo e ritrovare soprattutto il bomber Davide Carioto, autore del gol del vantaggio,che con un’ azione caparbia riesce a scardinare la difesa, saltare il portiere e portare a casa il settimo gol  tra campionato e coppa.

« La partita è stata molto maschia – sottolinea più volte lo stesso Carioto – abbiamo capito fin da subito che il Nissa voleva impostare il gioco finalizzato ad un pareggio, difendevano in undici dietro la palla ed erano molto duri nei contrasti, ma nel secondo tempo siamo entrati in campo sicuramente con più voglia e siamo stati ripagati, riuscendo a segnare e bravi a non perdere la concentrazione dopo aver subito il gol del 2-1 ».

Il Dattilo con questa vittoria sale a quota 10 punti in classifica e si impone di diritto alla corsa per la zona alta del campionato, Carioto non si sbilancia ma riconosce le qualità di questa squadra : « Quando sono stato ingaggiato l’obbiettivo era fare bene, poi sta a noi dimostrare il nostro valore e costruirci un traguardo, d’altronde nel calcio non sempre si raccoglie ciò che si semina, l’ultima sfida con il Terranova Gela  è l’esempio più lampante di come si può perdere anche una partita dominata per 90 minuti ».

In conclusione l’attaccante del Dattilo spende buone parole su tre squadre avversarie: Paceco, Riviera Marmi e Troina, definendole come minacce numero uno del campionato e squadre che più lo hanno impressionato. Domenica prossima invece il Dattilo sarà impegnato nel difficilissimo campo di Selinunte, dove ad attenderli ci sarà la Folgore, fresca di primato in classifica e vogliosa di confermarsi al vertice, « Li abbiamo già affrontanti in coppa Italia, e sono in grado di esprimere davvero un bel gioco, – dichiara ancora Carioto – dovremo fare particolare attenzione ai centrocampisti Li Causi e Comegna, molto bravi nell’ impostazione del gioco, d’altro canto la Folgore non brilla per velocità difensiva, dunque è li che possiamo spingere per sfruttare la situazione a nostro vantaggio».

SHARE