De Cenco torna al Trapani: “Molto contento di essere qui”

545

A gennaio scorso era arrivato al Trapani in prestito dal Pordenone (ma di proprietà del Pavia) e con la maglia granata ha disputato nell’ultima parte di stagione regolare sei gare, più tre dei play off, segnando un gol nella gara contro il Crotone al “Provinciale”. A fine stagione aveva fatto rientro al Pavia.[su_spacer]

Ora l’attaccante brasiliano Caio De Cenco torna al Trapani a titolo definitivo con un contratto biennale più opzione.[su_spacer]

De Cenco è già aggregato alla squadra, impegnata nella preparazione pre-campionato a Spiazzo.[su_spacer]

Nato a San Paolo nel 1989 si trasferisce in Italia nei primi anni 2000 ed inizia la sua carriera calcistica nel 2007 al Boca San Lazzaro in Serie D. Nel 2009-10 sempre in Serie D mette a segno 14 gol in 34 presenze con il Boca Pietri. Dal 2010 al 2012 gioca in Seconda Divisione con la maglia del Bellaria Igea Marina collezionando 53 presenze e 19 reti. Inizia la stagione 2012-13 con la Reggiana in Prima Divisione (9 presenze) per poi passare al Monza in Seconda Divisione (19 presenze e 6 reti). L’anno dopo si mette in mostra al Pavia (Prima Divisione) con 4 gol in 13 partite giocate e a gennaio 2014 torna nuovamente al Monza siglando 3 reti in 10 partite. Nel 2014-15 gioca in Lega Pro vestendo le maglie di Spal prima (14 gettoni) e Città di Pontedera dopo (16 presenze, 4 gol). Prima dell’approdo al Trapani a gennaio 2016 ha giocato con il Pordenone in Lega Pro dove ha realizzato 8 reti in 14 match disputati.[su_spacer]

Queste le prime parole di Caio De Cenco da giocatore del Trapani: “Sono molto contento di essere tornato qui. Devo ringraziare il direttore Faggiano, che mi ha voluto qua anche quest’anno. Voglio ripartire con il massimo impegno e la massima carica. Sono qua da due giorni, alcuni compagni li conoscevo, altri no. Conoscevo Andrea Ferretti, abbiamo lavorato insieme a Pavia per un paio di giorni di ritiro. Ho visto una gran voglia di lavorare da parte di tutti. Da parte mia, cercherò di trovare spazio e voglio dare il mio contributo alla squadra, che è la cosa più importante. L’obiettivo di squadra è innanzitutto quello di raggiungere la quota salvezza e poi, raggiunto questo primo obiettivo, cercare di arrivare più in alto possibile. Ringrazio i nostri sostenitori, che ci danno sempre una grossa mano. E’ un piacere giocare a Trapani, loro sono davvero il dodicesimo uomo e con un tifo così è molto bello scendere in campo”.

SHARE