Eccellenza, il punto della 26^ giornata

870

Fatta eccezione per la zona retrocessione in cui Marsala e Terranova Gela sono già certe di non disputare il campionato d’Eccellenza per la stagione 2017/18, è ancora tutto da decidere nel girone A. E’ stata senza dubbio la domenica del Paceco che si impone sul Troina per 3-0: nell’inedita location dello stadio “Provinciale” di Trapani, i rossoargento sfoderano una prestazione da incorniciare. A decidere il big match ci hanno pensato Terranova, Testa e Barraco. Troina dunque alla seconda sconfitta consecutiva, dopo quella inaspettata contro il Pro Favara, e che soprattutto lascia il primo posto proprio ai pacecoti. Tanti però gli altri incontri interessanti del turno: in chiave play off, al “Paolo Marino” di Castelvetrano, Folgore e Alba Alcamo si dividono la posta. Locali in vantaggio con la rete di Seckan ma che si fanno raggiungere poi dai bianconeri con Manfrè nonostante l’uomo in meno per l’espulsione di Corso. Nella giornata di sabato, oltre al successo della Parmonval sul Castelbuono (2-0), si è giocato un pazzo derby tra Riviera Marmi e Dattilo Noir, vinto da quest’ultimo con un clamoroso 3-4. Giallo verdi che chiudono il primo tempo con un doppio vantaggio, maturato grazie alle reti di De Luca al 29′ e Iraci al 40′. Rabbiosa la reazione dei custonacesi che si portano sul 2-2 con Convitto prima e Manfrè poi su rigore. Nuovo sorpasso dei ragazzi di Formisano ancora con Iraci ad un quarto d’ora dal termine; a tre dal 90° doppietta personale anche per Manfrè. La battaglia dei goleador la vincerà Iraci, e quindi il Dattilo, perché allo scadere gela definitivamente il Comunale di Cornino con la tripletta. Tre punti fondamentali per una salvezza ormai raggiunta e zona play off che dista di una sola lunghezza.

Il Mussomeli supera di misura il Licata; pari (2-2) tra Nissa e Mazara. 9-0 esterno dell’Atletico Campofranco sul Terranova Gela. Il Pro Favara passa 1-0 a Marsala.