Folgore, CreDici!

430

A 180 minuti dall’epilogo più bello. La Folgore Selinunte, a sette giorni dalla semifinale d’andata in terra calabrese, non concede sconti e al “Paolo Marino” di Castelvetrano liquida la Cittanovese per 2-0, regalandosi la finale contro l’Audax Cervinara, formazione campana che a sua volta ha eliminato il Vastogirardi. In palio c’è la serie D.

Partita gradevole con gli ospiti che vogliono il gol che rimetterebbe tutto in discussione, e i rossoneri quasi rischiano ma devono ringraziare Lombardo al 24′ che salva sulla linea sul tiro di Conversi e a Lo Iacono già battuto. Castelvetranesi in vantaggio al 34′ grazie al bomber Erbini, lanciato a rete da una spizzata di testa di Prestia. Nella ripresa, la Cittanovese non demorde; Galfano, nel tentativo di spazzare, la svirgola rischiando un clamoroso autogol. L’asse Prestia-Erbini funziona, e alla grande: così a tredici minuti dal termine, i rossoneri la chiudono ancora una volta, sempre con Erbini, il quale deve appoggiare solamente sotto porta e lasciato isolato dalla retroguardia calabrese. Nel finale, giallorossi in dieci per l’espulsione di Conversi.

La doppia finale in programma domenica 4 e 11 giugno. Domani sarà reso noto chi tra Folgore Selinunte e Audax Cervinara giocherà la prima in casa.

Foto: fonte folgoreselinunte.it