Giovanissimi nazionali Trapani Calcio, pari e patta con la Paganese

467

TRAPANI-PAGANESE 1-1

TRAPANI: Scaturro, Misseri, Anzelmo, Burgarella, Pirrello, Valenza, Ruvolo (dal 1’ st Lauricella), Curatolo, Celesia, Tolomello (dall’8’ st Licari), Matteucci (dal 21’ st Vassallo). In panchina: Monti, La Vecchia, Santangelo A., Amato, Campanella, Taormina. All. Foscari

PAGANESE: Santangelo D., Pepe (dal 26’ st Vecchione), Pastina, Federico, Notaro, Gargaro, Guadagni, Peluso, De Rogatis (dal 26’ st Di Monte), Vuolo (dal 34’ pt Verdino) (dal 31’ st De Luca). In panchina: Balzano, Ruocco, De Iulio, Santonocito, Corvino. All. Quaglietta

Arbitro: Nicolo’ Lo Gaglio di Trapani

Reti: Gargaro all’ 8’ pt, Burgarella al 22’ st

Note: Ammoniti Guadagni al 9’ pt, Misseri al 18’ pt, Pacilli al 23’ pt, Pirrello al 23’ st, Burgarella al 26’ st. Calci d’angolo 6-2 per il Trapani

La cronaca

Primo punto nel girone di ritorno per il Trapani che questa mattina ha pareggiato contro la terza forza del campionato, la Paganese. 1-1 alla fine dei settanta minuti di gioco con i granata costretti ad inseguire dopo otto minuti dall’inizio delle ostilità per una punizione violentissima battuta di seconda da Gargaro che la mette sotto la traversa nel palo più vicino a Scaturro. E pensare che il numero sei avrebbe dovuto battere il calcio da fermo direttamente, ma il forte vento ha fatto optare i ragazzi di mister Quaglietta per l’opzione poi rivelatasi vincente. I granata vogliono reagire ma si limitano solo ad un giro palla che non porta a vere e proprie occasioni. Al 19’ Notaro, lasciato solo in area, di testa non inquadra lo specchio; nel rinvio successivo, palla persa al limite dell’area, va con il destro Guadagni, risponde alla grande Scaturro. Nel capovolgimento di fronte, Celesia da buona posizione non riesce a dare il giusto effetto alla sfera per impensierire Santangelo. Nella ripresa, mister Foscari affianca a Celesia un altro attaccante: Lauricella prende il posto di Ruvolo in modo da poter sfruttare i centimetri e la qualità dei due terminali d’attacco. Il Trapani l’occasione del pari l’avrebbe al 38’ ma una punizione a due all’interno dell’area viene gestita tutt’altro che bene e l’azione termina con un destro impreciso di Misseri. Col passare dei minuti i locali prendono sempre più campo e al 49’ occasione con Burgarella che di testa trova il salvataggio sulla linea di un difensore, l’azione prosegue ma Pirrello mette a lato. Il gol è nell’aria che arriva al 57’: angolo sul secondo palo, Matteucci colpisce al volo, il tiro diventa un assist per Burgarella che ha tutto il tempo per stoppare la sfera e indirizzarla sul palo più lontano su cui Santangelo non può mai arrivare. La partita non offre più grandi spunti, solo una punizione di Burgarella dalla lunga distanza a tre dalla fine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here