Gli under 15 di Firicano cadono in casa contro la Juventus

210

Non ci si è di certo annoiati questa mattina al “Roberto Sorrentino”. Il Trapani, nella quinta giornata del campionato under 15, ha ricevuto la Juventus. Bianconeri in vantaggio di tre punti in classifica sui granata che però devono ancora recuperare due partite. Partono in quarta i ventidue in campo che vogliono imporre il proprio gioco; situazioni d’attacco sia da una parte che dall’altra, anche a costo di scoprirsi. La prima occasione è locale: al 7′ sponda aerea di Mustaccia a servire la corsa in area di Melia che gira di prima intenzione al centro a Rallo che sceglie anche lui la soluzione di prima. Il numero 10 però non angola a sufficienza il suo piattone che viene messo in corner dal portiere bianconero. Alla seconda possibilità però il Trapani si porta in vantaggio all’11’ con una palla al miele di Miceli che con la coda dell’occhio la cede sulla sinistra all’isolatissimo Mustaccia; stop e palla nel palo più lontano dove Raina nulla può. La Juventus non ci sta e col passare del cronometro prende sempre più campo: il pari giunge al 18′ in contropiede dopo un calcio d’angolo di trapanese. Forse Fontana è al di là della linea dei difensori, a tu per tu contro Sansone non sbaglia. Situazione ribaltata al 28′ con De Marzo che dalla sinistra rientra sul piede preferito, il destro, conclude in porta, Sansone non la tiene e ancora Fontana gonfia la rete da due metri. Incontro piacevolissimo, occasioni che si susseguono di minuto in minuto: palo-palo di Sterrantino al 31’e su capovolgimento di fronte, destro dalla distanza di Miceli. L’episodio del potenziale nuovo pari passa ancora una volta da Mustaccia che gira alla grande di testa il traversone di Miceli; Raina però vola e toglie il pallone da sotto il sette. Partita ancora più in salita per i trapanesi che vedono duplicarsi lo svantaggio al secondo minuto della ripresa grazie all’1-3 siglato da Sterrantino che appoggia da un metro dopo la sponda di testa di Fontana. Il Trapani comunque continua a lottare, vuole il 2-3 che riaprirebbe i giochi e Rallo al 39′ spara il suo mancino, trovando suo malgrado pronto il numero uno juventino. Mustaccia la liscia al 49′ dopo una bella azione iniziata da rimessa laterale e sviluppatasi sulla destra; gol sbagliato e gol subìto: Sterrantino firma la doppietta girando un pallone che vagava in area. I circa duecento tifosi presenti al centro sportivo di Fontanelle si riaccendono per il 4-2 messo a segno da Rallo al termine di un fraseggio sullo stretto con Mustaccia. I granata alzano il baricentro per rendere ancor più coinvolgente gli ultimi venti minuti di gara; le ripartenze juventine si rivelano mortifere per Leto e compagni, costretti a raccogliere la sfera dal fondo della rete per la quinta volta al 59′ con Cavallo che colpisce sul primo palo. Gloria anche per i neo entrati Dacosta e Poletti, in rete rispettivamente al 64′ e al 73′. Trapani che non è nemmeno fortunato perché, poco prima della triplice fischio finale, Di Pisa incoccia la traversa a Raina già battuto.

IL TABELLINO

TRAPANI-JUVENTUS 2-7

Trapani: Sansone, Leto, Bonanno, Miceli, Bonura, Mione, Sittinieri (dal 24′ s.t. D’Aguanno), Tolomello (dal 24′ s.t. Guaiana), Melia, Rallo (dal 24′ s.t. Albamonte), Mustaccia (dal 27′ s.t. Di Pisa). A disposizione: Marrone, Culcasi, Parisi, Castiglione, Silaco. All. Firicano

Juventus: Raina, Boffano, Verduci, Mosagna (dal 25′ s.t. Giorcelli), Spina (dal 19′ s.t. Pittavino), Spitale (dal 10′ s.t. Tongya), Fontana (dal 10′ s.t. Dacosta), Brentan, Sterrantino (dal 25′ s.t. Poletti), De Marzo (dal 19′ s.t. Zanchetta), Cavallo (dal 25′ s.t. Continella). A disposizione: Oliveto. All. Bovo

Arbitro: Dario Ricchiari di Palermo

Reti: Mustaccia al 7′ p.t, Fontana al 18′ p.t. e al 28′ p.t., Cavallo al 2′ s.t. e al 24′ s.t., Sterrantino al 14′ s.t., Rallo al 16′ s.t., Dacosta al 29′ s.t., Poletti al 38′ s.t.

Note: Ammonito Sterrantino al 20′ s.t. Calci d’angolo 4-1 per il Trapani