Sud Trapani, Errera alza la voce: «Nessuna scusa da parte della Lega»

1758

Il Sud Trapani nel fine settimana osserverà, come da calendario, il turno di riposo. Non sono giorni semplici per i granata di mister Spagnolo che portano con sé ancora gli strascichi dell’incontro di domenica scorsa, perso contro il Capaci City. Partita molto nervosa fin dai primi minuti, la posta in palio era tanta. «Il protagonista della partita il Sig Mastramario della Sez.di Palermo», afferma Carmelo Errera, piuttosto contrariato. «La partita si svolge tutta a centrocampo; l’episodio che cambia la partita avviene al minuto trenta, con la concessione di un rigore per il Capaci inesistente, il difensore Scarcella anticipa nettamente l’attaccante soffiando la palla e non toccando minimamente l avversario, ma non si sa cosa abbia visto l’arbitro…con tanta incredulità di tutti, anche degli avversari, il Sud Trapani subisce il gol trasformato dal dischetto». Nel finire del primo tempo, una distrazione della difesa permette ad un avversario di presentarsi solo davanti la porta, realizzando il 2-0. Nella ripresa molto nervosismo, tanti falli, la partita che sfugge dalle mani del direttore di gara: da raccontare l’espulsione di Lamia al minuto settantasette, dopo una protesta (giustamente) in cui lamentava un tocco di mano netto dentro l’area del Capaci. E poi ancora Errera lamenta: «Con grande sportività e spirito di accoglienza, ci hanno fatto trovare le doccia senza acqua calda, costretti a farsi la doccia con acqua fredda. La società ha denunciato il fatto in Lega LND, ma ad oggi nessuna scusa…Una vergogna! Questo non è calcio». Dichiarazioni che arrivano ad una settimana dalla gara giocata, dettate dal mancato rispetto che vanno oltre il nervosismo post gara.

Kalilu, Giordano, Di Gregorio, Casamento (Safina 75′), Malato, Scarcella, Capraio (Valenti 75′), Lo Greco (Liparoti 50′), Lamia, Daidone, Mastrantonio.