Video| Secondo torneo nazionale di basket forense “Per non dimenticare”,

922

Una bellissima iniziativa per l’educazione alla legalità attraverso lo sport. Si terrà a Trapani, da venerdì 7 a domenica 9 aprile, il secondo torneo nazionale di basket forense “Per non dimenticare”, competizione che si disputa in ricordo di tutti gli avvocati ed i magistrati uccisi nell’esercizio delle loro funzioni e, in particolare, in memoria delle vittime della strage verificatasi al Tribunale di Milano il 9 aprile 2015, quando un aggressore riuscì ad entrare armato nel palazzo di giustizia, causando la morte di tre persone, tra le quali un giudice e un avvocato.
La prima edizione del torneo si è tenuta proprio a Milano, lo scorso anno, ed ha visto trionfare il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Quest’anno, invece, è stato il Tribunale di Trapani ad organizzare la seconda edizione del torneo, che si disputerà in parte al PalaVirtus, in viale XI Settembre 2001 (gironi di qualificazione del venerdì e del sabato mattina) ed in parte al PalaConad (semifinali del sabato pomeriggio e finali della domenica). [nella locandina allegata trovate gli orari delle partite]
Durante la manifestazione sono previsti vari eventi collaterali, tra i quali un intervento volto ad introdurre i bambini delle scuole al concetto di legalità, e la presenza dell’attore Salvo Ficarra che porterà la sua simpatia al servizio della manifestazione. La Pallacanestro Trapani ha contribuito, coinvolgendo i bambini delle quarte e delle quinte elementari per la creazione di un “tabellone della legalità”, iniziativa volta a promuovere, sin dalla tenera età, l’educazione alla moralità ed al rispetto della legge.
Prenderanno parte alla manifestazione i Tribunali di Palermo, Torino, Alessandria, Wolfsburg, Santa Maria Capua Vetere, Cagliari, Palermo, Milano, Trapani ed una selezione dell’Emilia Romagna. I componenti di tali formazioni alloggeranno, a spese degli Ordini degli Avvocati e dell’Associazione Nazionale Magistrati, al Residence Torre Xiare, sequestrato alla criminalità organizzata, al fine di rafforzare ulteriormente il messaggio principale della manifestazione, volta, come detto, alla promozione della cultura della legalità, contro ogni forma di violenza e di criminalità.
La selezione trapanese, che si è allenata tutta la stagione presso il PalaConad, ospite della Pallacanestro Trapani, sarà composta da avvocati e magistrati. Veterani e capitani della squadra sono il dottore Piero Grillo, presidente delle Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani, e l’avvocato Andrea Magaddino, grandissimo realizzatore ben noto nell’ambiente cestistico trapanese.
Accanto a loro, tra i lunghi, il dottore Samuele Corso, segretario dell’ANM, sezione di Trapani, pivot capace di portare blocchi granitici, e gli avvocati Sergio Sciuto, giocatore molto tecnico dotato di un ottimo piazzato dal perimetro, e Ciccio Di Via, big man molto efficace in post basso.
Sotto canestro si muovono anche il dottore Teo Marroccoli, giocatore duro e dotato di un buon tiro dal post alto, e gli avvocati Francesco Di Vita, ala rapida e molto atletica, e Marcello Mione, buon realizzatore dalla media distanza. Tra gli esterni, gli avvocati Nicola Magaddino, playmaker di esperienza e Michele Guitta, capace di attaccare il ferro dal palleggio. Chiudono il roster le guardie Andrea Di Vita, Antonio Pace e Umberto D’Angelo, giovane del gruppo, nonché l’avvocato Federica Magaddino, unica donna in squadra, con il basket nel dna, formidabile tiratrice mancina.
Gestiscono il gruppo gli allenatori Giacomo Genovese e Paolo La Commare.
Le regole del torneo prevedono che in campo debba essere sempre presente almeno un magistrato. Saranno formati tre gironi per le nove squadre presenti, e si qualificheranno per le semifinali le prime tre classificate e la migliore seconda.
La presentazione della manifestazione si è svolta in data odierna, presso la sala Cacco Benvenuti del PalaConad. A detta conferenza stampa, sono intervenuti il general manager della Pallacanestro Trapani, Nicolò Basciano, i dottori Piero Grillo e Samuele Corso, e l’avvocato Andrea Magaddino, che, dopo aver delineato le modalità di svolgimento della manifestazione, hanno ribadito la loro volontà di promuovere la cultura della legalità e l’educazione al rispetto delle leggi.
Primo appuntamento, venerdì mattina, alle ore 10, al PalaVirtus. Non mancate.

SHARE