Virtus Trapani, si deciderà tutto al “PalaVirtus”

410

Tutto rimandato a gara 3 tra Cus Palermo e Virtus Trapani per stabilire la squadra che al termine di questa serie play out di serie D retrocederà in promozione il prossimo anno. Dopo la vittoria esterna in gara uno del Cus al Palavirtus di Trapani anche stavolta, come del resto per la quinta volta consecutiva nelle gare dei playout in cui è stata impegnata la Virtus Trapani, il fattore campo è saltato con la Virtus che con ultimo quarto da sogno, chiuso sul 19-0 per i gialloblu, riesce a riportare la serie a Trapani per l’ultima e decisiva gara 3 di sabato prossimo.

È stata una gara nervosa e dall’andamento altalenante e soprattutto dai toni agonistici molto elevati. Buona la partenza dei trapanesi che con un’ottima difesa riescono a prendere anche un vantaggio in doppia cifra costringendo al time out coach Catania. I padroni di casa iniziano però una lenta rimonta grazie alle incursioni in area di Bonanno e ai rimbalzi offensivi di Rotolo. L’inerzia della gara sembra nelle mani dei palermitani che chiudono il secondo quarto sul + 7 (36-29).  Il terzo quarto continua sulla falsariga del secondo con i ragazzi di coach Genovese ad inseguire nel punteggio nonostante il livello di intensità difensiva dei trapanesi salga sensibilmente ma il punteggio vede ancora avanti i padroni di casa (48-42).  La svolta decisiva della gara avviene nell’ultima frazione con la difesa box and one ordinata da coach Genovese sul cecchino Bonanno che marcato egregiamente da Perrone (ottimo anche il suo apporto offensivo con 22 punti segnati) sparisce dal campo. La Virtus grazie a questa difesa riesce nell’impresa di produrre un break di 19-0 ma soprattutto a non far realizzare alcun punto ai palermitani nell’intero ultimo quarto (se non è record poco ci manca). Il fallo sistematico cui hanno fatto ricorso i padroni di casa non sortisce alcun effetto perché ieri i gialloblu hanno tirato con buona precisione dalla linea della carità portando a casa questa importantissima vittoria con il punteggio finale di 48-61 e conseguendo il diritto a disputare l’ultima e decisiva gara davanti il proprio pubblico sabato prossimo. Adesso per ottenere la salvezza i gialloblu dovranno “espugnare” il Palavirtus, finora terra di conquista nelle prime tre gare dei playoff.

IL TABELLINO

Cus Palermo ASD – Virtus Trapani: 48-61 (13-21; 36-29; 48-42)

Cus Palermo: Bonanno 21, Rotolo 14, Cicala 6, Mineo 7, Landino, Patti, Griffo n.e., Tomasello, Cigna, Inzerillo, Giordano n.e., Campora n.e.; All. Catania

Virtus Trapani: Pollina 11, Sarro 4, Costa, Perrone 22, Schifano A., Leone 4, Genovese 10, Schifano V. 10, Bruno; All. Genovese

Arbitri: Buscema e Scalone

Note: rimbalzi Cus Palermo 39 Virtus 47 – tiri liberi: Cus 7/9 con il 77,8% – Virtus 22/27 con il 81,5%

SHARE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here